Classificazione dei negozi del dettaglio alimentare secondo la norma UNI 11566-3:2017

La Commissione UNI-Commercio ha sviluppato su iniziativa di FIDA la “Linea Guida per la definizione dei modelli organizzativi di distribuzione e vendita al consumo” attualmente rivista e in corso di pubblicazione come Norma nazionale UNI 11566-3:2017.

Le imprese del nostro settore – dopo un lungo periodo di carenza di un quadro ben definito di classificazione – dispongono così di uno strumento adeguato a descrivere la propria attività secondo uno standard UNI, autorevole nei confronti di tutti i livelli della Pubblica Amministrazione e riconoscibile dal mercato.

FIDA ha progettato la Linea Guida sulla base della propria conoscenza del settore in vista una sua applicazione su larga scala: si propone ora di verificare sistematicamente la sua rispondenza alle esigenze delle imprese coinvolte per provvedere, ove necessario, alle revisioni previste secondo le procedure UNI.

Come primo passo, FIDA si rivolge alle imprese associate invitandole a rispondere a un questionario di auto-classificazione di un proprio punto di vendita, conforme ai requisiti della Norma UNI di riferimento, disponibile, come “QUESTIONARIO INTERATTIVO” cliccando sul link presente a fondo pagina, che apre un percorso guidato che consente a chi vi accede di scaricare il file QUESTIONARIO da compilare e rinviare, mantenendo il formato Excel, via e-mail all’indirizzo: www.fidaonline.it.

Le risposte al Questionario relative a un determinato negozio ne qualificano un “Profilo”, collegabile alle sue caratteristiche e indicativo, mediante un sistema di punteggio stabilito dalla Norma, del livello delle sue potenziali prestazioni.

Il sistema messo a punto da FIDA consentirà altresì di raccogliere ed elaborare i questionari ricevuti e valutare le risposte, attribuendo a ciascun punto di vendita la qualifica prevista dalla Norma UNI di riferimento, che fissa i seguenti “livelli” in una scala crescente:

BASE
STANDARD
PLUS
TOP

Un determinato negozio, per essere qualificato almeno al livello BASE, deve presentare un profilo compatibile con certi requisiti minimi relativi alle sue caratteristiche essenziali (con riferimento, ad es. alla struttura, alle attrezzature, e all’organizzazione e formazione del personale).

All’altro estremo della scala, la qualifica TOP viene invece assegnata al negozio che, oltre alle caratteristiche essenziali, presenti un profilo di eccellenza, ad es. in merito al sistema dei rapporti alla clientela e alla propensione all’innovazione.

FIDA, in accordo con UNI, potrà rilasciare anche in questa prima fase agli imprenditori che abbiano percorso il cammino sopra indicato, un “Attestato” del livello attribuibile ai propri punti di vendita così classificati.

AVVERTENZE PER LA COMPILAZIONE DEL QUESTIONARIO

Per procedere alla classificazione di un negozio il Questionario propone una serie di domande: per quelle sotto elencate è necessario esprimere comunque una risposta per procedere alla classificazione.

Domande del Questionario che richiedono la scelta di una sola opzione

– Identifica la tipologia di offerta del tuo negozio
– 1.1.1 Indica la forma giuridica dell’impresa
– 1.1.2 Indica il modello organizzativo dell’impresa: scegli tra “Insegna privata” o “Franchising”
– 1.2    Indica il metodo prevalente di approvvigionamento del negozio e scegli tra:
“Ricorso a intermediari”
“Gruppi di acquisto associati”
“Acquisti mirati e diretti”

Domande del Questionario che richiedono una indicazione numerica

– 2.1    Indica la superficie complessiva (mq) del negozio
– 2.2    Indica le dimensioni lineari (metri):
(2.2.1) dei banchi
(2.2.2) degli scaffali attrezzati per la vendita
– 3.1    Indica il numero “N” di addetti al negozio (Titolare compreso)

La mancata risposta anche ad una sola delle domande sopra elencate non consente la classificazione del negozio.

 

Clicca qui per scaricare il questionario

Caricando...