News

Athletic City: prima tappa a Reggio Calabria

Pubblicato lunedì 14 maggio 2018
Athletic City: prima tappa a Reggio Calabria

Successo di partecipazione e di gradimento per la prima tappa di Athletic City che lo scorso weekend ha fatto tappa a Reggio Calabria, dove, in Piazza Duomo, è stato allestito il villaggio itinerante dedicato al benessere e alle eccellenze agroalimentari del territorio. Raggiunto l’obiettivo degli organizzatori di coniugare e promuovere, in tutte le tappe lo sport e la sana alimentazione, di dare risposte, informazioni, servizi a tutti coloro che hanno scelto di iniziare a fare attività fisica, con il fine di migliorare il proprio stile di vita e a coloro che si riconoscono nei valori della corsa, come lo spirito di gruppo, la solidarietà, la tolleranza e la correttezza, contribuendo così alla realizzazione personale e allo sviluppo dei rapporti sociali.
Da qui l’idea di portare in giro per l’Italia ATHLETIC CITY, grazie alla sinergia tra FIDA, FIDAL, la Federazione Italiana di Atletica Leggera, della FISPIC federazione Italiana Sport Paralimpici per Ipovedenti e Ciechi.
Ad inaugurare la manifestazione, patrocinata dalla Regione Calabria e dall’Amministrazione Comunale, il Presidente FIDA Nazionale, Donatella Prampolini.
“Riteniamo che oggi lo sport – ha dichiarato la Presidente – abbia la possibilità di unire numerose persone ma che la sana alimentazione possa essere anche un modo per nostri piccoli commercianti di rilanciare la loro presenza sul territorio”.
Diversi gli spazi allestiti per mettersi alla prova nella corsa, nei salti e nei lanci, e percorsi non competitivi e ludici dedicati a grandi e piccoli. Parallela alla parte sportiva correva quella dedicata al buon cibo grazie ai gazebo dove è stato possibile promuove i prodotti del territorio.
La scelta per l’organizzazione degli stand, curata dal neo Presidente FIDA Reggio Calabria, Giuseppe Bellè, ha puntato su frutta, verdura, buon olio, marmellate e miele, prodotti locali spesso non graditi da adulti e bambini che preferiscono altri cibi, forse più gustosi, ma sicuramente meno nutrienti.
Il villaggio, così come in ogni città, è stato diviso in quattro aree, ciascuna destinata a un tema legato al cibo: tradizione, piccole produzioni (consorziate e tutelate), natura, nutrizione e sport. Tanto interesse per la riscoperta di prodotti tipici di cui i maestri alimentaristi hanno illustrato caratteristiche, valori nutrizionali e modi di consumo in linea con quelle che sono le esigenze di una alimentazione sana ed equilibrata, all’insegna della tradizione locale. A loro supporto anche dei corner interattivi con i consigli dei nutrizionisti federali.

    CONVENZIONI

    Caricando...