News

Campionato italiano battuta a coltello

Pubblicato martedì 27 novembre 2018
Campionato italiano battuta a coltello

Chi dice che 13 persone a tavola son presagio della peggior sorte non si troverà d’accordo con Claudio Limberti e sua moglie Gabriella, titolare dell’omonima macelleria a Vercelli e presidente di FIDA Vercelli, che domenica 25 novembre ha sfidato altri 12 colleghi nel campionato di battuta al coltello, a Trinità.
Essere il tredicesimo concorrente non gli ha certo portato sfortuna, visto che la giuria gli ha riconosciuto il primo premio per la qualità della sua lavorazione. In vero, parlare di fortuna sarebbe fuorviante, perché in una gara del genere l’ultima componente che entra in gioco è proprio la sorte.
Partendo da un chilo e mezzo di carne, i concorrenti dovevano realizzare una battuta al coltello, condirla e impiattarla, mettendo in gioco destrezza, fantasia e professionalità; non a caso il confronto si è giocato sulla velocità con cui la si è ottenuta, sul modo in cui è stata presentata e sul sapore che le viene conferito dal condimento, premiando ciascuno di questi aspetti.
Claudio Limberti, ha conquistato il primo premio per la fragranza e il sapore, affermando la sua indiscussa capacità nel far esprimere al meglio le potenzialità della carne piemontese. Una capacità che, tutti i giorni, anima il banco della macelleria, su una piazza dove la qualità della carne non è scontata come quella del riso e il saperla valorizzare richiede impegno e passione. Non è un caso se la sua battuta al coltello è risultata la più buona.

 

    CONVENZIONI

    Caricando...