News

Confcommercio, rifinanziare credito d’imposta sanificazioni

Pubblicato mercoledì 16 settembre 2020

“È indispensabile ed urgente che il Governo provveda ad un rifinanziamento del credito d’imposta introdotto dal Decreto Rilancio per fronteggiare l’emergenza da COVID-19 e riconosciuto alle imprese per affrontare le spese di sanificazione e di acquisto dei dispositivi di protezione. È, infatti, davvero irrisoria la percentuale di fruizione del credito d’imposta stabilita dall’Agenzia delle Entrate nella misura del 15%”. Lo afferma la Confcommercio in un comunicato.
“Il fondo per le spese di sanificazione, come previsto dalla norma, avrebbe dovuto coprire il 60% delle spese sostenute, e su ciò avevano fatto affidamento le nostre imprese – ricorda la Confederazione – Nella stessa legge, però, si fissava il limite massimo di spesa in 200 milioni di euro, a fronte di importi richiesti dalle aziende per oltre 1,2 miliardi.  È necessario, quindi, rifinanziare in maniera consistente la misura affinché le imprese possano recuperare in modo adeguato le ingenti spese che hanno dovuto sostenere per la sanificazione degli ambienti e per l’acquisto di dispositivi di protezione individuale e di garanzia per la salute dei lavoratori e degli utenti”.

    CONVENZIONI

    Caricando...