News

Green pass italiano dalla seconda metà di maggio

Pubblicato venerdì 7 maggio 2021

In attesa del “green pass” europeo, pronto dalla seconda metà di giugno, dalla seconda quindicina di maggio sarà disponibile il “pass verde” preparato dal governo italiano. Lo ha annunciato il premier, Mario Draghi, nella conferenza stampa che ha concluso la riunione del G20 Turismo.
“Noi dobbiamo offrire regole chiare e semplici per garantire che i turisti possano venire da noi in sicurezza”, ha spiegato il presidente del Consiglio, aggiungendo che “grazie al pass i turisti saranno in grado di spostarsi da un Paese all’altro senza quarantena, a patto che possano dimostrare di essere guariti dal Covid, vaccinati o negativi a un tampone”.
L’intervento di Draghi segue quello della presidente della Commissione europea, Ursula Von der Leyen, che su Twitter aveva sottolineato che “è tempo di rilanciare l’industria del turismo e di riavviare le amicizie frontaliere in sicurezza. Proponiamo di accogliere nuovamente i visitatori vaccinati e quelli provenienti da Paesi con una buona situazione sanitaria. Ma se emergono varianti dobbiamo agire in fretta: proponiamo un meccanismo di freno d’emergenza Ue”.
Da parte sua il ministro del Turismo, Massimo Garavaglia, ha “aperto” alla vaccinazione per gli operatori del settore: “fortunatamente i ritmi di vaccinazione hanno raggiunto quelli che erano gli obiettivi, il piano ha avuto quella accelerazione auspicata. Una volta vaccinati i fragili, quindi, si potranno fare delle valutazioni sulle singole categorie più esposte e più necessarie per tutelare anche le imprese del turismo”. 

    CONVENZIONI

    Caricando...