News

Riaperture, in futuro “check” ogni due settimane

Pubblicato martedì 27 aprile 2021

Con la pubblicazione in Gazzetta del Decreto Riaperture, le regioni sono tornate a chiedere di portare il coprifuoco alle 23 e di permettere di lavorare ai pubblici esercizi anche nei locali interni, ma respingendole l’Esecutivo ha precisato che sul provvedimento verrà fatto un check ogni due settimane a tutte le misure. Il primo sarà a metà maggio.
A confermarlo lo stesso stesso ministro per le Autonomie, Mariastella Gelmini: “il coprifuoco non durerà fino al 31 luglio. È lo stesso decreto a dirlo, precisando che il Consiglio dei ministri potrà intervenire nelle prossime settimane, modificando periodicamente nel dl sia le regole per le riaperture che gli orari del coprifuoco”.
Sul tavolo delle richieste delle Regioni c’erano anche le riaperture del settore del wedding e delle piscine al chiuso, oltre alla ripresa degli allenamenti individuali nelle palestre già dal 26 aprile. Di rilevante c’è il fatto che è saltata” la riapertura dei centri  commerciali nei fine settimana contrariamente a quanto previsto dalle bozze, che indicavano la possibilità di  aprire i centri commerciali, i parchi commerciali e le strutture  analoghe nei fine settimana a partire dal 15 maggio.

    CONVENZIONI

    Caricando...