News

Sangalli: politica fiscale più coraggiosa

Pubblicato venerdì 17 luglio 2020

A giugno, nonostante quasi tutte le attività siano tornate operative e siano venuti meno i vincoli alla mobilità interna e, progressivamente, con i paesi dell’area Schengen, il recupero si è confermato difficile e complesso. È quanto emerge dalla Congiuntura dell’Ufficio Studi Confcommercio diffusa oggi. I rimbalzi congiunturali, pur di dimensioni importanti, lasciano il livello di attività economica su valori ancora molto contenuti. I comportamenti delle famiglie in materia di consumo si sono confermati prudenti. Nel confronto annuo l’indicatore dei consumi (ICC) segnala un calo del 15,2%, dato meno negativo se confrontato con il trimestre precedente, ma ancora lontano dai valori pre-pandemia.
“C’è volontà di ripartire – dice il Presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli – grazie al coraggio degli imprenditori che si mettono in gioco anche in condizioni di grande incertezza. Ma le perdite di fatturato e reddito sono ingenti, soprattutto per la filiera turistica, i trasporti e l’intrattenimento. È necessario incentivare la ripresa dei consumi attraverso una politica fiscale più coraggiosa, strada obbligata per ridare ossigeno alle imprese e salvare l’occupazione”

    CONVENZIONI

    Caricando...