News

Sul “Pubblico Passeggio” di Piacenza vince il binomio sport e cibo sano

Pubblicato martedì 2 ottobre 2018
Sul “Pubblico Passeggio” di Piacenza vince il binomio sport e cibo sano

Il “Pubblico Passeggio” di Piacenza è diventato una postazione polivalente all’insegna del benessere e del divertimento attraverso varie discipline come volley, atletica, rugby e pallacanestro. Si gioca, si imparano i movimenti base degli sport grazie all’esempio dei maestri, e poi tutti a fare merenda. Però non è una delle solite “standardizzate” con le classiche merendine, ma uno spuntino sano a base di frutta, verdura, barrette energetiche, integratori e, perché no, anche un piccolo sfizio con i salumi piacentini e i formaggi.
È così che si impara a stare in forma e bene con sè stessi, e i piacentini lo hanno imparato grazie ad “Athletic City – Sala alimentazione e sport”, evento promosso da Confcommercio Piacenza, in collaborazione con Fida, Fidal, Runcard, Fispic, Fidal Servizi e Comune di Piacenza.
L’obiettivo è stato quello di coniugare in un’unica occasione la passione per lo sport e le buone abitudini di una sana alimentazione, entrambe alla base del benessere psicofisico della persona. Obiettivo pienamente raggiunto grazie alla collaborazione di alcune società sportive locali come Piace Volley, Assigeco Basket e Rudby Lyons che hanno trasformato il “Passeggio”, per una giornata intera, in un campo allestito ad hoc per mostrare e far provare agli interessati, specialmente i più giovani, le diverse discipline.
Una pista di atletica di 56 metri e uno spazio polivalente per pallacanestro, pallavolo e rugby hanno dunque trasmesso i valori dello sport. Ad allenamento finito, i partecipanti hanno potuto rifocillarsi nei gazebo allestiti da Fida per una merenda sana con tanti prodotti, dalle banane alle barrette energetiche, oltre a un pizzico di salumi e formaggi locali.
“Eccezionale – il bilancio tratto dal vicepresidente nazionale di Fida Riccardo Guerci – abbiamo avuto più di 5mila presenze in tutto, in linea con i nostri numeri abituali”.

    CONVENZIONI

    Caricando...