News

Tajani: piccole e medie imprese spina dorsale del Paese

Pubblicato giovedì 9 maggio 2019

Il presidente del Parlamento europeo, vicepresidente di Forza Italia e del Partito popolare europeo, Antonio Tajani ha chiuso la prima giornata di incontri con il Consiglio Generale di Confcommercio.
“Se negli anni della crisi economica – ha detto Tajani – non ci fosse stato un radicato tessuto imprenditoriale e commerciale avremmo fatto la fine della Grecia, dobbiamo essere grati alla nostra economia reale”.
Tajani ha poi parlato dell’unione bancaria europea sottolineando l’intenzione di “andare avanti”. “Servono però norme omogenee per tutta l’Europa”.
Tajani ha poi parlato del tema del digital divide: “Bisogna mettere le imprese nelle condizioni di affrontare la sfida digitale con incentivi fiscali e infrastrutture digitali”.
Infine, il presidente del Parlamento europeo ha sottolineato che “il tema del tetto del 3% non deve essere un dogma di fede. Può essere sforato a patto che i soldi servano per la crescita e non per aumentare la spesa pubblica. Il debito pubblico è uno dei veri grandi problemi del nostro Paese”.
Tajani ha quindi concluso il suo intervento ricordando che “se vogliamo che il commercio cresca e i negozi restino aperti, la questione della sicurezza è fondamentale”.

    CONVENZIONI

    Caricando...